La volpe a guardia del pollaio

Tempo di vacanze. State per partire per le ferie, ma non vi sentite tranquilli a lasciare la casa vuota;che fare? Basta affidare la casa in custodia ad una persona che di professione fa… il ladro.
Dubito che qualcuno dotato di un briciolo di buon senso farebbe una cosa del genere, eppure… L’autorità garante per la protezione dei dati personali (il cosiddetto “garante per la privacy”) ha visto l’insediamento del nuovo collegio lo scorso 18 aprile; tra i suoi componenti, quattro in tutto, c’è il signor Giuseppe Fortunato, che ha un poco invidiabile primato: è uno dei pochi italiani condannato in via definitiva dalla Cassazione penale, sez. VI con sentenza n° 9331 del 8 marzo 2002, per gravi reati contro la privacy.
Non entro nel merito della questione, ma ritengo che nominare il signor Fortunato garante della privacy, dopo la dimostrazione fornita di come lui intende la privacy, sia perlomeno di cattivo gusto.

Purtroppo però, poiché al peggio non c’è mai fine, non si tratta di un caso isolato.
Logica vorrebbe che coloro che fanno le leggi, siano anche i primi a rispettarle. La lista che segue comprende i parlamentari che, per reati più o meno gravi, sono stati condannati in via definitiva; tralasciando quindi tutti quelli, e sono tanti, indagati, prescritti, e condannati solo in primo o secondo grado.
Berruti Massimo Maria (deputato FI)
Biondi Alfredo (deputato FI)
Bonsignore Vito (eurodeputato UDC)
Bossi Umberto (eurodeputato Lega Nord)
Cantoni Giampiero (senatore FI)
Carra Enzo (deputato Margherita)
Cirino Pomicino Paolo (eurodeputato Udeur)
Dell’Utri Marcello (senatore FI)
Del Pennino Antonio (senatore FI)
De Michelis Gianni (deputato NuovoPsi)
De Rigo Walter (senatore FI)
Frigerio Gianstefano (deputato FI)
Galvagno Giorgio (deputato FI)
Jannuzzi Lino (senatore FI)
La Malfa Giorgio (deputato PRI)
Maroni Roberto (deputato Lega Nord)
Rollandin Augusto (senatore Union Valdotain-DS)
Sgarbi Vittorio (deputato FI)
Sodano Calogero (senatore UDC)
Sterpa Egidio (deputato FI)
Tomassini Antonio (senatore FI)
Visco Vincenzo (deputato DS)
Vito Alfredo (deputato FI)
Sul blog di Beppe Grillo è presente un documento con i dettagli delle condanne, e una iniziativa per sollecitare la Commissione europea a prendere coscienza della cosa.

E a quelli che ora stanno ridendo, e pensano che sono un ingenuo, che queste cose le sanno tutti, che sarà sempre così, che tanto la politica è sporca, ecc… rispondo molto semplicemente. Sì, forse io sono un ingenuo, ma se queste cose non ci fanno alcun effetto vuol dire che la nostra società è veramente ridotta da far schifo.
Non possiamo lamentarci che la volpe ci ha mangiato i polli, se la volpe l’abbiamo messa noi a guardia del pollaio.

I commenti sono chiusi