Ho smesso di credere…

… che chi fa informazione faccia sempre realmente informazione

… che la crisi fosse imprevedibile

… che le quote rosa siano un modo per rispettare le donne

… che debba per forza esistere un dio per dare un senso alla vita

… che destra e sinistra abbiano metodi ed obiettivi diversi

… che tutte le opinioni siano rispettabili

… che il denaro abbia un valore in sé

… che l’Euro ci abbia in qualche modo protetto

… che esista un solo tipo di famiglia

… che i partiti italiani possano essere riformati

… che chi parla di complotti sappia di cosa parla

… che chi parla di complotti abbia necessariamente torto

… che l’onestà sia sufficiente

… che gli altri siano migliori

… che l’Europa che stanno costruendo sia qualcosa di desiderabile

… che la tolleranza sia sempre un fattore positivo

… che sia troppo semplice per funzionare

… che sia troppo complicata per essere risolta

… che le persone si dividano in intelligenti e stupide

… che i politici mentano sempre sistematicamente

… che per uscire dalla crisi si debbano fare le riforme

… che paradiso e inferno siano estranei alla vita terrena

… che chi dice le cose in malo modo abbia comunque torto

… che le decisioni che contano si prendano a Roma

… che sia importante credere in qualcosa

 

Ma, soprattutto, ho smesso di credere che non ci siano alternative.

One thought on “Ho smesso di credere…

  1. Pingback: Le europee non sono le politiche - Reset Italia | Reset Italia