Facciamo pulizia

I senatori dell’Italia dei valori hanno presentato un disegno di legge che impedisce, a chi è condannato con sentenza passata in giudicato, di candidarsi e sedere in Parlamento. E’ una iniziativa importantissima, non solo perchè si tratta di una promessa fatta in campagna elettorale, ma perchè va nella direzione della legalità; se è giusto che i cittadini rispettino le leggi, perchè non dovrebbero rispettarle anche i parlamentari?
Nella stessa giornata la commissione antimafia ha approvato il codice di autoregolamentazione in base al quale i partiti si impegnano a non inserire nelle liste candidati che abbiano riportato condanne. Ottimo! Non si tratta di una norma vincolante ma anche questa va nella giusta direzione.
Purtroppo non credo che da tutto questo si produrranno effetti concreti: il disegno di legge dei senatori IDV ha tante e tali resistenze (da destra come da sinistra, viva la par condicio!), che non ha quasi speranze di essere approvato. Però sono segnali positivi, qualcuno si sta dando da fare per il bene del paese.
Ora tocca a noi cittadini, promuovere iniziative di supporto e pressione a favore di queste norme. Le lobby ci massacrano? Beh, facciamo lobby anche noi.

I commenti sono chiusi